Miss U

Ricordi.   A quest’ora tarda, mentre la pioggia cade sui muri sui tetti delle case, sui chioschi notturni, che vendono panini mentre ticchetta sempre più forte come dita frettolose sulla tastiera di una vecchia macchina per scrivere io penso ai tuoi occhi verdi e le tue guance arrossate in una fredda mattina d’inverno. Mi manchi.

Dopo la tempesta

Ho urlato, forte, a squarciagola. Che mi sentissero tutti, anche i vicini. Non mi importava. Ho pestato i piedi, ho pianto. Ho detto cose che pensavo e altre, che non pensavo, ben più cattive.     Ho fatto uscire tanta – tanta – rabbia repressa. Rabbia che era dentro di me da anni, annidata, nascosta dietro una tranquillità apparente, dietro un … Continua a leggere

Show must go on

Teatro.   Era tutto quello che volevo fare. Era vita. Era il mio sfogo, la mia coperta di Linus. Grazie al teatro ho imparato a gioire, a esultare. A vivere insieme a me stessa.   E staseraè finito un sogno. Il provino per frequentare un altro anno della scuola di teatro è andato male. Lo so, si può sempre riprovare, … Continua a leggere

Piccole soddisfazioni

Adesso posso oggettivamente dire che sono ‘bella dentro’. Facendo le analisi del sangue, l’altro giorno, ho scoperto che è di un bel color rosso ciliegia. Ma proprio bello, denso, brillante.   Non finirò mai di stupirmi…    

Inizi

Torno a casa ora. Nell’aria profumo d’autunno. Finiscono cose e ne iniziano altre, in autunno. Così dicono. Sento anch’io che sarà così. Nuove possibilità, nuovi progetti. Nuovi punti di vista su cose vecchie. Tutto nuovo. Chissà. Per ora sono solo stanca e felice. Le cene con gli amici fanno questo effetto. Anche quando nello tzatziki c’era troppo aglio.  

Consapevolezza interiore

Estate. Una brezza leggera. Un posto di mare, forse. Nell’aria profumo di pini. Il sole non splende troppo alto, sembra tardo pomeriggio.   Moro, occhi verdi, un abito color beige. Cammini verso di me. Sorridi. Mi sei venuto a prendere. Per portarmi in stazione, dici. Non ti aspettavo. Dopo mesi che non ci parliamo, proprio no, non ti aspettavo. Mi … Continua a leggere